La teoria del Grande Filtro afferma che a un punto dello sviluppo di una civiltà, prima del raggiungimento del Tipo III, esiste un muro che tutti i tentativi di “vita” prima o poi vanno a colpire. L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornita da Google. //-->, ANCORA NON ABBIAMO TROVATO PIANETI CON TRACCE DI VITA, LA VITA INTELLIGENTE, NELLA VIA LATTEA, POTREBBE NON ESISTERE. Contestualmente, ai sensi del medesimo articolo, Lei ha anche il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. La teoria di James Lang si concentra sull’eccitazione fisiologica. Una metafora spesso usata per descrivere l'attenzione selettiva visiva è quella del "fascio di luce o zoom", mentre per l'attenzione selettiva uditiva si utilizza la metafora del filtro, che lascia passare solo gli stimoli rilevanti. C’è un bel video in inglese che spiega la teoria del Grande Filtro, il finale è molto bello: più la vita nel cosmo è complessa ed evoluta più si alza la probabilità che il Grande Filtro sia proprio dinnanzi a noi, trovare dei batteri sarebbe male, piccoli animali sarebbe peggio, vita intelligente sarebbe allarmante, le rovine di una civiltà extraterrestre sarebbe tremendo. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione della rete Internet. Di seguito, pertanto, vengono specificate le tipologie di dati trattati e la relativa informativa specifica per i cosiddetti “cookie”. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196 (di seguito “Codice Privacy”), si riferisce esclusivamente al trattamento dei dati personali che avviene attraverso il sito www.extremamente.it e non anche attraverso gli altri siti web eventualmente consultati dall’utente seguendo i link in esso presenti. Nel corso della navigazione su un sito, infine, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. La seconda teoria afferma che il coro dei vigili del fuoco canta di rado canzoni su Marcel Proust. Ciò avviene per mere analisi statistiche interne di accesso, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento. Oltre ai cookie analitici realizzati e messi a disposizione da Google Analytics, di cui si è detto in precedenza, questo sito utilizza anche dei cosiddetti “widget”, ovvero dei componenti grafici di interfaccia utente di un programma di terze parti, per rendere la navigazione e la condivisione delle informazioni migliore e più efficace. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 7 del d.lgs. divisa o distribuita A mio avviso, quello che maggiormente “mortifica” il nostro concetto di COGNITIVITA’ emerge da una recente scoperta scientifica che aiuta a comprendere meglio la “teoria del filtro”(come il cervello si comporta in situazioni in cui esiste un sovraccarico di inputs sensoriali).