Questi segni sono lasciati dalle zanne velenifere e inizialmente tendono a circondarsi di un alone rossastro fino a diventare violacei. ConclusioniIl veleno di vipera difficilmente provoca morte o complicanze cliniche per l'uomo, come impropriamente si crede. Si stima che in Europa il numero di persone morte a causa della somministrazione del siero sia quattro volte maggiori di quelle decedute per il morso stesso. ; La vittima, per quanto riguarda specie e interazione con il serpente che stimola un diverso tipo di morso (più a rischio per morsi molto velenosi i gatti anche se meno sensibili al veleno) e la mole del paziente. Una volta localizzato il morso si deve cercare di ridurre l’assorbimento del veleno. Esiste un rapporto dose veleno/peso corporeo: i bambini con peso corporeo minore e gli anziani con patologie croniche sono più a rischio di sviluppare complicanze. Se vuoi aggiornamenti su Animali inserisci la tua email nel box qui sotto: Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni Quando è necessario somministrare il siero antivipera?La decisione spetta al medico del pronto soccorso in collaborazione con i centri antiveleno di riferimento in base ai sintomi ed ai segni osservati e alle alterazioni degli esami del sangue. Talvolta, infatti, il morso presenta anche altri segni, oltre ai fori dei denti veleniferi. Per comprendere ciò, bisogna osservare diversi fattori esterni come: la forma della testa, la forma delle pupille e la lunghezza del serpente. Il siero antivipera è pericoloso?Il siero antivipera deve essere somministrato da personale qualificato in ambiente ospedaliero e utilizzato solo in caso di reale necessità, perché non scevro da rischi. Sintomi da morso di vipera nell’immediato: gonfiore nella parte morsa che appare edematosa e a volte anche emorragica, di colore rosso e blu; se il cane viene colpito alla gola, si ha edema della glottide con sintomi da soffocamento; dolore sulla parte morsa, il cane la lecca di continuo. AOSTA. l'età del rettile (la vipera giovane contiene un veleno meno pericoloso). Leggi i consigli dei nostri esperti. Ecco cosa bisogna fare nel caso di morso di vipera. Nel 2018 in Valle d'Aosta si sono registrati dall'inizio dell'estate cinque casi di morso di vipera e tre di questi hanno riguardato dei bambini. Se possiedi un cane, devi saper riconoscere anche i segnali di un morso di serpente non velenoso: il morso è superficiale. Bisogna inoltre evitare procedure che possono aumentare le complicanze. Si ricorda che la vipera non attacca facilmente, ma sidifende solo se minacciata seriamente da vicino. zoppia) che apparirà gonfia, di prostrazione ed agitazione. Scarponi, calze e pantaloni lunghi proteggono le parti del corpo facilmente attaccabili dal rettile. Tracce del morso, assenza di segni locali (morso secco), Osservazione per 4 h. Grado I Edema localizzato alla zona del morso; assenza di segni generali. In caso di sospetto di morso di vipera è importante valutare i sintomi locali: Immediati: • Due segni di puntura profondi, distanti circa 6 – 8 mm (sospettare un morso di Mentre si tranquillizza il ferito, si lava con acqua la parte lesa e la si disinfetta con acqua ossigenata o permanganato di potassio, che permettono in parte la fuoriuscita del veleno. Inoltre, non sempre con il morso viene associato il rilascio del veleno e, ancora, non sempre risulta letale. Osservazione per 24 h: trattare i sintomi e tenere presente che il 10-15% di pazienti nel Grado I diventano di grado II o dopo pochi minuti o tra le 6 e le 16 h . La letteratura identifica una mortalità dello 0,1% delle persone vittime di morso di vipera e spesso per anafilassi e non per gli effetti del veleno in sé. Il morso di vipera è letale in pochissimi casi. SINTOMI: il morso della vipera presenta i caratteristici due forellini, a distanza di circa 6-8 mm. Questi morsi non sono pericolosiperché la loro tossicità è nulla e basta disinfettare come una normale ferita superficiale.In caso di morso da vipera si deve per prima cosa chiamare il 112 e raggiungere in tempi rapidi il Pronto soccorso più vicino. Nelle ore successive al morso (8-12 ore fino a 24 ore) una delle complicanze più frequenti è la sindrome compartimentale, che si palesa con il gonfiore, continua e inesorabile dell'arto interessato dal morso. Entro pochi minuti, ecco i sintomi immediati: gonfiore, eritema o arrossamento, dolore locale ed ecchimosi. Dai forellini esce sangue misto al siero, i forellini presentano intorno un alone rosso. Meglio non improvvisarsi escursionisti se non si è adeguatamente preparati e protetti: è preferibile evitare le zone poco battute e movimenti poco attenti, come ad esempio scalare rocce e sassi in un’area potenzialmente frequentata da vipere. Come comportarci? Si procede alla somministrazione del siero antivipera in caso di comparsa di: alterazioni della coagulazione con sanguinamento; ipotensione grave con shock; sintomi gastroenterici con nausea, vomito e sanguinamento; comparsa di aritmie cardiache e difficoltà respiratorie; gonfiore imponente dell'arto coinvolto. Questi sono lasciati dagli altri denti. Come prevenire il morso di vipere e quali sono le raccomandazioni?La prima misura di prevenzione da adottare è quella di indossare un abbigliamento adeguato se si decide di recarsi in campagna o in montagna per lavoro o svago. Corpo tozzo, Testa appiattita con forma triangolare con ben evidente la zona di passaggio tra capo e collo. La ferita andrebbe fasciata con una discreta pressione, magari steccando l’area per rallentare la diffusione del veleno: una tecnica che comunque richiede una certa dimestichezza. GreenStyle è un allegato di Blogo, periodico telematico reg. Punture e morsi di animali su My-personaltrainer.it: Tutti gli Articoli, i Video e gli Approfondimenti sul tema Punture e morsi di animali. ESPOSIZIONE • la Vipera vive in tutti gli ambienti, ... SEGNI E SINTOMI Locali: cane • dolore (guaiscono, strofinano o lambiscono la parte colpita) • edema duro rosso-bluastro* • … IL MORSO DI VIPERA E L’USO DI ANTIDOTI FFrraanncceessccaa AAssssiissii. Se il dolore locale non compare rapidamente, si può quasi escludere l’avvelenamento. Il morso di altri serpenti on velenosi non presenta i due fori maggiori, ma il segno dell’intera arcata dentaria a forma di V. Può però succedere che la vipera abbia perso un dente velenifero, oppure che il morso non sia andato completamente a segno e a fondo. Cercherà di difendersi e di non farsi toccare. Il territorio e il clima secco della Valle d'Aosta, caratterizzato da una buona esposizione al sole, ne favoriscono lo sviluppo e la sopravvivenza. Nessuna di queste sostanze è di se per sé mortale. Franco Brinatospecialista in Medicina d'Emergenza Urgenza e Medicina Termale. Dirigente Medico di Medicina d'Urgenza e Pronto Soccorso, -  STRUMENTI Toolbar Infopoint app mobile, Società editrice: Italiashop.net di Camilli Marcoregistrata al Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005, Puntura di zecca: come riconoscerla e come intervenire, la Salute su Aostaoggi.it: vitamina D, arma efficace di prevenzione per numerose malattie, La Salute su Aostaoggi.it: vertigini e capogiri, quando preoccuparsi, Intossicazione da funghi: come riconoscerla e cosa fare, Gastroenteriti infettive: le cause, i sintomi, la cura e la prevenzione. Che cosa contiene il veleno di vipera e cosa provoca ?Nel veleno di vipera sono presenti diverse sostanze che causano danni alle cellule: le Neurotossine che bloccano la trasmissione neuromuscolare causando paralisi dei muscoli; le emotossine che alternano la coagulazione del sangue e sono responsabili di emorragie e della formazione di trombi con rischio di embolia polmonare; neurotossine responsabili di danno renale. I soggetti maschi sono, dal punto di vista statistico, i più colpiti dal morso di vipera. Riconoscere la vipera è facile: ha una testa triangolare, diversamente alla forma ovoidale degli altri serpenti, il suo corpo è piuttosto tozzo e non supera il metro di lunghezza, rimanendo sui 75-80 cm. Tende infatti a rintanarsi o fuggire: attacca solo in casi estremi ovvero quando si sente fortemente minacciato. Bisogna immobilizzare la parte ferita, eliminando anelli, bracciali, corde, lacci che potrebbero rimanere bloccati in caso di rigonfiamento. è testimoniato o è per sentito dire? Che cosa fare (e non fare) in caso di morso di vipera. Morso di vipera? Cosa non fareEvitare le manovre tradizionali quali applicazioni di lacci emostatici per rallentare o bloccare la circolazione del sangue (crea stasi venosa e ischemia e non blocca la diffusione del veleno che avviene attraverso il flusso linfatico) e l'incisione della lesione (può creare altre complicanze). Le conseguenze di un morso di vipera dipendono da moltissime variabili quali: il tipo di morso (non tutti i morsi iniettano il veleno e non tutti la stessa quantità). I SINTOMI DEL MORSO DI VIPERA NEL CANE Il morso di vipera è doloroso e pertanto il cane che ne sia vittima mostra, nell’immediato, segni di dolore a livello della parte interessata (ad es. Tracce del morso, assenza di segni locali (morso secco), Osservazione per 4 h. Grado I Edema localizzato alla zona del morso; assenza di segni generali. Cosa fare in caso di morso di vipera. Cane “eroe” morso dal serpente a sonagli mentre protegge il padrone, ecco dove. MORSI DI VIPERA: I SINTOMI Il serpente non sempre inocula il veleno: in almeno il 30 % dei casi il morso di vipera è “secco”, non sempre la dose iniettata risulta tossica e quasi mai mortale. La più diffusa, da nord a sud Italia, è la vipera comune (vipera aspis), ma in aree specifiche possono esserci specie diverse: 1. Come distinguere una vipera da un serpente innocuo. La caratteristica più evidente del morso da vipera è il dolore acuto, o meglio la sensazione di bruciore nel punto in cui è stato iniettato il veleno. È comunque sempre bene chiamare sempre il 112 anche se non si è certi che il rettile sia una vipera. Il primo passo da compiere è quello di attivare i soccorsi di zona o, se possibile, condurre velocemente la vittima del morso al pronto soccorso più vicino. Innanzituttto, raccolta informazioni: chi ha visto cosa? Le vipere sono gli unici serpenti velenosi in Italia e raramente colpiscono l’uomo. Dopo dieci minuti possono sopraggiungere crampi con intensità variabile, mentre dopo circa trenta minuti possono verificarsi altri sintomi quali calo della temperatura corporea e della pressione, mal di testa con vertigini, aumento del battito cardiaco, tachicardia, diarrea, vomito e difficoltà respiratorie. Riconoscere i sintomi di un morso di vipera. Per quanto riguarda i sintomi dell’avvelenamento da morso da serpente variano parecchio a seconda della taglia dell’animale morsicato, della quantità di veleno iniettato, dalla zona colpita e anche dalla specie della vipera. Il cane mostra segnali di dolore acuto, in particolar modo quando si tocca la ferita. Grado II Durante un’escursione ci si può imbattere in un morso di vipera, un evento non così sovente, vista la riservatezza di questo animale. relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi Durante le escursioni è possibile imbattersi in una vipera, il rettile è timoroso ma può mordere: ecco i sintomi e i consigli di primo soccorso. Il morso di vipera è caratterizzato da due piccoli ma netti fori, più raramente uno, distanti l'uno dall'altro circa un centimetro. Sempre indossando calze e scarpe da escursione, evitando di camminare nella vegetazione alta e battendo il terreno con un bastone o con i piedi, affinché le vibrazioni allontanino il serpente. Gli occhi della vipera hanno la pupilla stretta e verticale come quella dei gatti.Si distingue inoltre dagli altri serpenti per i due canini ben evidenti. Inoltre influisce la sede del morso (il collo e la testa sono i siti più pericolosi per difficoltà a mettere in atto le procedure per bloccare e ritardare la diffusione del veleno.) Lavare abbondantemente la zona colpita con acqua ossigenata o acqua “normale”, oppure permanganato di potassio; Realizzare un bendaggio linfostatico, non troppo stretto e non troppo largo. La comparsa di sudorazione profusa, agitazione, sete intensa, sensazione di freddo, dolori muscolari e addominali associati a nausea e vomito persistente, calo della pressione arteriosa e/o alterazione della coscienza nelle prime ore dal morso sono sintomi e segni preoccupanti che possono sfociare in complicanze gravi. Come si riconosce il morso di vipera?Il segno caratteristico è la presenza di due fori distanziati di 0,5 -1 cm, corrispondenti ai due denti anteriori con cui la vipera inietta il veleno. Per comprendere se si è stati morsi è indispensabile prestare attenzione al corpo, verificando velocemente alcuni sintomi: prima tra tutti la ferita, che si presenta sulla cute sotto forma di due piccoli fori – a volta solo uno – a distanza di un centimetro l’uno dall’altro. In Trentino Alto Adige si può trovare la vipera cornuta(vipera ammodytes) 2. Il segno distintivo di un morso di vipera è la presenza di 2 piccoli fori distanziati di 0,5-1 cm. In caso di morso sulla testa o sul tronco, applicare un tampone rigido (garza o pezza) sopra la ferita mantenendolo compresso con un cerotto per ridurre e ritardare la diffusione del veleno nel sangue. quali i sengi? La caratteristica più evidente del morso da vipera è il dolore acuto, o meglio la sensazione di bruciore nel punto in cui è stato iniettato il veleno. In Piemonte, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna abita la vipera palus… depressione, indebolimento del cuore, respirazione affannata, forte sete; convulsioni. Sono evidenti poiché sono più profondi di quelli lasciati dal morso secco. Meglio evitare di stringere la parte ferita con corde, lacci, quindi incidere e succhiare il sangue. In caso contrario, alla presenza dell'uomo reagisce primariamente con la fuga. Quali sono le caratteristiche che aiutano a riconoscere la vipera?La vipera è un serpente lungo meno di un metro, di colore grigio-marrone talora rossastro o giallastro con una striscia a zig-zag sul dorso. Il morso solitamente è molto doloroso, ma raramente il veleno provoca la morte, come erroneamente si crede. La tua iscrizione è andata a buon fine. Morso di vipera: sintomi, quando è mortale e come riconoscerlo.Cosa fare e consigli utili. Nell'attesa è fondamentale stare tranquilli e non muoversi (il movimento facilita la diffusione del veleno nel sangue), lavare e disinfettare la ferita con acqua ossigenata (evitare l'alcool perché al contatto con il veleno forma sostanze tossiche), immobilizzare l'arto colpito con una stecca rigida e praticare un bendaggio non troppo stretto. dell'informativa sulla privacy. Esistono anche esemplari completamente neri. Vietato somministrare alcolici e utilizzare il siero antiveleno se non si pratici: è un prodotto che andrebbe maneggiato solo da persone esperte, perché concentrato e quindi potenzialmente dannoso se non si conoscono i dosaggi corretti: si rischia lo shock anafilattico. I sintomi e la pericolosità del morso possono variare anche a seconda della stazza, di quanto veleno è stato iniettato e anche da quale tipologia di vipera è stato morso, ma, principalmente troviamo: Edema nella zona in cui è stato morso Ostruzione delle vie respiratorie se il morso è avvenuto in prossimità della gola In alcuni casi può capitare che sia presente un solo foro in caso di perdita di un dente o di un morso lieve. Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i Può capitare di venire chiamati per un “morso di vipera” il più delle volte presunto. È utile ispezionare sempre il sentiero, anche con l'uso di bastoni, per rimuovere ostacoli sul proprio cammino ed evitare di spostare pietre o tronchi di legno a mani nude, sedersi su muretti o pietre non ispezionati, mettere le mani senza protezione nei cespugli, bere nei ruscelli dove è frequente la presenza della vipera. Quali sono le complicanze?Una delle complicanze più frequenti è la Sindrome compartimentale, una condizione patologica caratterizzata da gonfiore dei tessuti con incarceramento e compressione dei vasi e dei nervi all'interno dell'arto sede del morso che causa la morte (necrosi) dei tessuti con il rischio di amputazione se non s'interviene tempestivamente. I morsi degli altri serpenti non velenosi sono caratterizzati invece da più fori lasciati dell'intera arcata dentaria. vediamo…. niente paura! Grado II quali sono le prove? I sintomi Appena morsi i sintomi … seguenti campi opzionali: Ultimi colpi di coda per l’amministrazione Trump intenzionata a colpire ulteriormente le specie in via di estinzione, ecco come.