Nato nella sua tanto amata e ricordata Zacinto nel 1778, Ugo Foscolo ricevette una formazione classica basata sullo studio del greco e del latino e successivamente sull’apprendimento dell’italiano. .page-numbers.current, Se siete gli autori del testo.Se hai trovato un contenuto che viola i tuoi diritti su questo sito, e vuoi che venga rimosso o rettificato puoi inviare una richiesta email. img#si_image_jetpack { border-style:none; margin:0; padding-right:5px; float:left; } (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({"google_ad_client":"ca-pub-3406489976094477","enable_page_level_ads":true,"tag_partner":"site_kit"}); Nell’abbandono agli impulsi dello spirito, nella sua perenne inquietudine interiore possiamo cogliere la nuova sensibilità romantica ; nello sforzo di ricercare una dimensione armonica, di equilibrio e dominio dei sentimenti è evidente la componente classicistica. IL PENSIERO E LA POETICA DI UGO FOSCOLO Foscolo si formò sulla base delle dottrine illuministiche, diffuse dalla rivoluzione proprio negli anni della sua adolescenza, aderì quindi ai principi del materialismo scientifico, che individuava la verità nella ragione, base indispensabile per la scienza. E’ questo il momento più acuto del pessimismo foscoliano, rappresentato idealmente dal romanzo giovanile, l’Ortis e dal suicidio del suo protagonista, Jacopo: un suicidio che è allo stesso tempo protesta ed eroica liberazione: liberazione dal dolore, protesta contro la Natura che ha destinato l’uomo all’infelicità. Dopo la morte del padre si trasferì a Venezia, dove partecipò ai rivolgimenti politici del tempo manifestando simpatie verso Napoleone, salvo pentirsene amaramente dopo il trattato di Campoformio. Ugo Foscolo nasce il 6 febbraio 1778 a Zante, un’isola dello Ionio allora appartenente alla Repubblica Veneta. Ugo Foscolo - biografia Nasce il 6 febbraio 1778 a Zacinto (oggi Zante), isola del Mar Ionio allora governata dalla Repubblica di Venezia. Così all’immortalità trascendente della religione tradizionale, egli sostituisce l’immortalità immanente nelle azioni, degli uomini, nella storia che le raccoglie e le tramanda, nella poesia che le celebra e le addita come esempio e stimolo a compiere altre imprese magnanime ed eroiche. .av-model-site-minimal .post-type-5 .more-link a { Gli ideali foscoliani hanno una vera e propria concretezza nella dimensione morale del poeta, essi costituiscono la fede di cui si serve costantemente il poeta per superare con virile dignità i limiti angusti della ragione, per trascendere le contraddittorietà della realtà contingente. window._wpemojiSettings = {"baseUrl":"https:\/\/s.w.org\/images\/core\/emoji\/13.0.0\/72x72\/","ext":".png","svgUrl":"https:\/\/s.w.org\/images\/core\/emoji\/13.0.0\/svg\/","svgExt":".svg","source":{"concatemoji":"https:\/\/www.appunti.info\/wp-includes\/js\/wp-emoji-release.min.js?ver=5.5.3"}}; Tuttavia soltanto nella poesia egli riuscì a rappresentare l’armonia interiore alla quale aspirava, nella vita pratica, infatti, da autentico romantico, si lasciò trasportare dalle passioni. .chaty-email .color-element {fill: #d4172f; background: #d4172f} E' considerato il primo grande intellettuale dell'età neoclassica. Riassunto dettagliato della poetica e del pensiero di Ugo Foscolo. Quando, da ragazzo, il Foscolo costruisce la propria formazione culturale, il pensiero predominante è quello illuministico, la cui principale espressione è la celebre Enciclopedia di Diderot e D'Alembert (la pubblicazione dei volumi, iniziata alla metà del Settecento, è appena terminata quando Foscolo nasce). Nel conflitto tra reale /ideale, dinanzi all’urto con la realtà, l’uomo risulterebbe sconfitto senza il ricorso alle ILLUSIONI. .page-numbers.current:hover { p#si_captcha_code_p { clear: left; padding-top:10px; } } border-color: #0082c3; Nella sua visione morale-artistica il Foscolo risente inevitabilmente della componente storica, sempre presente nelle sue opere. ga('create', 'UA-48388929-20', 'auto'); Per definire i tratti variegati e spesso contrastanti del pensiero e della poetica di Ugo Foscolo è utile ricordare la descrizione che il poeta dà di se stesso nel sonetto Autoritratto, che da un lato è modellato sull’esempio di Alfieri (Sublime specchio di veraci detti) ma … (a.addEventListener("DOMContentLoaded",n,!1),e.addEventListener("load",n,!1)):(e.attachEvent("onload",n),a.attachEvent("onreadystatechange",function(){"complete"===a.readyState&&t.readyCallback()})),(r=t.source||{}).concatemoji?d(r.concatemoji):r.wpemoji&&r.twemoji&&(d(r.twemoji),d(r.wpemoji)))}(window,document,window._wpemojiSettings); LE ILLUSIONI RAPPRESENTANO PER IL FOSCOLO DEI MITI SALVIFICI, DEI VALORI ASSOLUTI CAPACI DI SFIDARE L’ETERNITÀ E LA MORTE, IL NULLA ETERNO: attraverso la POESIA, la più grande delle illusioni, perfino la morte, intesa come fine del rapporto tra le categorie logiche SPAZIO-TEMPO, risulta vana. .main-navigation.toggled > ul { Vita e opere di Foscolo. @media screen and (min-width: 960px) { .site-title { Così, dice il De Sanctis, mentre l’Alfieri appare come “il poeta dell’illusione”, il Foscolo rappresenta piuttosto “ il poeta del disinganno”. } Apri un sito e guadagna con Altervista - Disclaimer - Segnala abuso - Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario. #site-title a, background-color: #f5fcff; document.write("