Nelle nuove “INDICAZIONI PER IL CURRICOLO”, Decreto del Ministero della Pubblica Istruzione del 31 luglio 2007, si tracciano le linee e i criteri per il conseguimento delle finalità formative e degli obiettivi di apprendimento per la scuola dell’Infanzia e del primo ciclo. ClasseViva nasce dalla lunga esperienza del Gruppo Spaggiari nel mondo della scuola. presentato le Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione, allegate al decreto ministeriale emanato il 31 luglio 2007. In esso viene esplicitato che le finalità di questo Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, nei laboratori, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in ... La comunicazione nelle lingue straniere richiede abilità quali la mediazione e la comprensione interculturale. Se hai già associato la tua mail all'account, inseriscila qui sotto e segui le istruzioni descritte in questo video. Il livello di ... Indicazioni Nazionali per il Curricolo, 04/09/2012 h�b```�f�Ad`C����̳�=8� l�J��N{��Mo�>����C�C|�)������aei.%�?L&�/��c��jG�NG�[�S~^��O���/kG�;O䛧��$�;�M��9���ܤd�(����d��DB��ʮ��J�aB*�"�"*J��. Lo scopo di questo progetto è rendere la scuola il motore pulsante nel processo d’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro con la collaborazione di enti formativi e imprese. Il gruppo Spaggiari, all’interno dei suoi cataloghi contiene oltre 20.000 referenze tra idee, contenuti, prodotti e servizi creati e selezionati per il mondo della scuola. Con questo progetto il Gruppo Spaggiari Parma offre contenuti come documenti, letture, approfondimenti, social e video, inquadrando il “soggetto bambino” nella sintesi del pensiero di pedagogisti nazionali e internazionali, secondo le esigenze di aggiornamento e supporto per educatrici, insegnanti, studenti e famiglie. Un sistema all'avanguardia che crea possibilità di interazione per l'apprendimento in rete. Attraverso la conservazione i documenti cartacei sono sostituiti e trasformati in formato digitale, che per legge è il formato con cui la scuola è tenuta a conservare i propri documenti, “bloccandoli” nella forma e nel tempo attraverso la firma digitale e la marcatura temporale. (Indicazioni per il curricolo delle riforme di Moratti del 2003 e quella di Fioroni del 2007) ed è presente nelle recenti Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado licenziate con il D.M. %PDF-1.5 %���� Tra di esse compaiono lo sviluppo dell’identità e lo sviluppo della cittadinanza, due dimensioni che si possono ricollegare alla geografia. Policy sui Cookie, Contattaci: Per i campi d’esperienza, al termine della scuola dell’infanzia, vengono individua 0 Il curricolo La rappresentazione di curricolo ha come punto centrale il concetto di competenza intesa come consapevole padronanza di conoscenze, abilità, capacità personali, sociali e metodologiche agite attraverso intenti autonomi e responsabili, attraverso i saperi che hanno principio dai contesti di apprendimento motivanti. La classe è il fulcro della vita scolastica, intorno ad essa ogni giorno ruotano Studenti, Docenti, Famiglie e Alte Professionalità della Scuola, ognuno con il suo ruolo e le sue attività da compiere quotidianamente. Per ogni bambino o bambina, la scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza, della cittadinanza. delle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, da cui discendono e delle quali accolgono le premesse, le finalità generali e gli orientamenti per l’organizzazione del curricolo (Indicazioni nazionali, 2012, pp. Per perseguire questo scopo ha creato una piattaforma di contenuti digitali e innovativi per la scuola del futuro, in grado di censire, recensire, produrre e distribuire contenuti digitali per la didattica 2.0. Engineered & Powered by Gruppo Spaggiari Parma S.p.A Le Indicazioni nazionali, emanate nel 2012, sono il documento di riferimento per la progettazione del curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione. ... orale e sull'interlocutore nelle diverse situazioni comunicative per il tempo richiesto A2. IL PROFILO DEL BAMBINO NELLE SCUOLE MARCELLINE Nel testo delle Indicazioni nazionali si ritrovano gli stessi contenuti presenti nella riforma pedagogica del padre fondatore Monsignor Luigi Biraghi. Seguiamo a grandi linee il loro sviluppo e il loro affermarsi, le tappe della loro evoluzione. nazionale incaricata della stesura delle “Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione” di cui al D.M. Il gruppo Spaggiari con questo progetto fornisce a dirigenti e docenti la possibilità di fare rete e in questo modo confrontarsi sulle tematiche del mondo scuola facendo network. - h��Xmo�6�+����E�Pp�y5�v@�-}Pc�`K��nͿ�)ʲ�IJѵEAH3�0"�1Dp��%�(0,#6�hpb-vYA��c�"�#�.�s�`)g)���� �����G-K��g���^�8��,A"�\[D��Gh�$�2FK�� 1 IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA 1. +39 0521 2992 n. 254 del 16 novembre 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 5 febbraio 2013 (Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo D��XN*i 0��)�p�����V�+�iY2D;�700�S���4���^m� N -���=J����� P�d� Per ogni bambino o bambina, la scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere lo sviluppo Nel creare la struttura portante della nostra scuola dell’infanzia riteniamo sia opportuno partire dalle finalità presenti nel documento sopra citato. curricolo di istituto anno scolastico 2019/2020 scuola dell’infanzia competenza chiave europea alfabetica funzionale campi d’esperienza i discorsi e le parole – tutti fonti di legittimazione indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, novembre missione nazionale incaricata della stesura delle “Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione” di cui al D.M. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. ˆ�u~�V9�-Vy��`��~]���u���c��ɖ���\,s���Ă��>���@o�|�'�����́qm�uSm�_m�B����_�a�j"w�3����ІH{x�����3j!�R�]��H����uB�A����07 Oggi a Scuola Il progetto School Academy fornisce supporto per la gestione del personale e per affrontare i casi di contenzioso, preparazione sugli adempimenti sulla sicurezza, monitoraggio della gestione amministrativo-contabile, grazie a un sistema web integrato in grado di affiancare il personale scolastico attraver confronti pluridisciplinari, piani di formazione ed eventi dedicati. Sono trascorsi cinque anni dalla pubblicazione delle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, formalizzate con D.M. %%EOF P.IVA 00150470342 - Company info, Informativa privacy Contestualmente, le scuole hanno ricevuto il libretto che le contiene, unitamente al testo di 31 luglio 2007. elementi essenziali sottolineati nelle “Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione” (2012) : • le finalità , quali il consolidare l’identità, sviluppare l’autonomia, acquisire le competenze e vivere le prime esperienze di cittadinanza; Secondo le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del ... Essa si pone la finalità di promuovere nei bambini lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza e li avvia alla cittadinanza. Il progetto fornisce una consulenza completa che prevede un confronto grafico-redazionale, un servizio di gestione dei contenuti, l’inquadramento dell’attività normativa obbligatoria per la scuola, il supporto tecnico per la registrazione del dominio e la consulenza per la ricerca di partner (fundraising). Si rimanda alle Indicazioni n. 254 del 13 novembre Sulla base delle Indicazioni per il curricolo per la Scuola dell’Infanzia e il Primo Ciclo di Istruzione”, i docenti, si riuniranno in apposite commissioni didattiche, per elaborare il CURRICOLO VERTICALE delle singole discipline, fissando i traguardi da raggiungere in ogni annualità e definendo gli specifici contenuti. endstream endobj 2077 0 obj <>/Metadata 63 0 R/Pages 2074 0 R/StructTreeRoot 91 0 R/Type/Catalog>> endobj 2078 0 obj <>/MediaBox[0 0 841.32 595.32]/Parent 2074 0 R/Resources<>/ProcSet[/PDF/Text/ImageB/ImageC/ImageI]/XObject<>>>/Rotate 0/StructParents 0/Tabs/S/Type/Page>> endobj 2079 0 obj <>stream Il gruppo Spaggiari Parma ha previsto cataloghi di prodotti/servizi per gli esami (delle scuole superiori e del primo ciclo), per registri e tecnologie, per ufficio e didattica, un catalogo specifico per la sicurezza, un catalogo di libri per gli educatori e un catalogo dedicato alla fase di scrutinio dei docenti. Spaggiari ha progettato Prima Visione Web con un CMS (Content Management System) immediato, intuitivo e progettato appositamente per soddisfare le esigenze di tutti i soggetti della scuola preposti all'aggiornamento del sito e prevedendo, inoltre, la perfetta sincronizzazione con gli altri strumenti web Spaggiari come: ClasseViva, Segreteria Digitale e con i principali progetti della Scuola del futuro, il tutto all’insegna dell’ottimizzazione di tempi e risorse. endstream endobj startxref 254 del 16 novembre 2012, alle quali attualmente si fa ISoft nasce dalla lunga esperienza di Infoschool nel settore dei gestionali scolastici iniziata oltre 30 anni fa. Infine, grazie alla consulenza offerta con il progetto Segreteria Digitale, il Gruppo Spaggiari offre consulenza legale e tecnica nella fase di utilizzo quotidiano, con una manutenzione “evolutiva” che consente di avere la garanzia di crescita del sistema nel tempo. Verrà inviato un messaggio all'indirizzo indicato con le istruzioni necessarie. Nella scuola dell’infanzia il curricolo, come richiesto dalle Indicazioni, viene predisposto dal collegio Docenti nel rispetto le finalità “di promuovere lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza, della cittadinanza”. Comunicazioni privacy cookie policy. 3 Autore: Silvia Ceccarelli 1 4 5 31 luglio 2007. Grazie a School Academy le istituzioni scolastiche possono investire in innovazione e formazione attraverso strumenti e contenuti dedicati. Dematerializzazione, Conservazione e Consulenza. Bilanciamento banda con gestione delle priorità, Blocco/accesso sincronizzato con ClasseViva, Bilancio 2.0 - Programma annuale e bilancio.